Salute e Sicurezza dei Lavoratori | ISO 45001

La nuova ISO 45001:2018 si propone come una norma applicabile in tutte le organizzazioni, senza distinzioni legate al luogo, alla dimensione o alla tipologia di attività. Essa è strutturata per sostituire la norma BS OHSAS 18001 e, come quest’ultima, si basa sul modello PDCA (Plan-Do-Check-Act).

Inoltre, il nuovo standard si rifà anche alle normative in vigore nei singoli Paesi, oltreché sulle disposizioni dell’Organizzazione Internazionale dei Lavoratori ILO-OSH, armonizzandole tra loro e ampliandone il raggio di azione.

Infine, esso è costruito secondo la medesima struttura (HLS) delle ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015, somiglianza che renderà più facile l’integrazione dei Sistemi di gestione in ambito salute e sicurezza con i Sistemi di Gestione Qualità e Ambiente.

La norma ISO 45001 si focalizza sull’identificazione di tutti quegli aspetti interni ed esterni che possono influenzare la singola organizzazione nella gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Tra i punti principali si segnalano:

  • Maggiore attenzione e controlli su tutti gli organismi aventi connessioni con l’organizzazione: attrezzature, appaltatori, costruttori, produttori, ecc.
  • La promozione di una comunicazione interna ed esterna legata ai temi della salute e sicurezza
  • La necessità di tenere in maggiore considerazione le segnalazioni, i bisogni e le aspirazioni dei lavoratori dell’intera filiera produttiva
  • L’esigenza di sollecitare la leadership affinché la salute e la sicurezza siano tenute in maggiore considerazione, evitando di delegarle, ma integrandole con gli altri aspetti di gestione
  • L’analisi dei rischi come punto fondamentale e basilare nella gestione aziendale
  • Qualche correzione rispetto alla BS OHSAS 18001 nella gestione delle emergenze.

Mancanza di sicurezza sul luogo di lavoro – le conseguenze

A livello economico, la mancanza di sicurezza sul luogo di lavoro si può trasformare in pensionamento anticipato, crescita del premio assicurativo, assenza del personale e altri costi aggiuntivi per la singola azienda e l’intero Stato.

Infatti, ogni anno, nel mondo circa 2,3 milioni di persone muoiono a causa di infortuni o incidenti sul lavoro, cifra che si traduce in oltre 6.300 persone al giorno.

Al fine di aiutare le organizzazioni a contrastare gli infortuni sul lavoro e promuovere una cultura basata sulla sicurezza e sulla salute, l’ISO ha rilasciato il nuovo standard, l’ISO 45001 Occupational health and safety management systems.

Grazie alla certificazione di un Organismo indipendente di parte terza, l’azienda può dare credibilità degli impegni assunti con i propri clienti e le parti interessate.


Note UNI

30.01.2018 – Anche l’UNI ha annunciato che si sta adoperando per adottare la norma ISO 45001 il cui testo verrà integrato con alcune note di chiarimento che facciano riferimento alla legislazione italiana, L’UNi ricorda che la ISO 45001 rispetta la struttura comune HLS degli standard sui sistemi di gestione oltre altri standard tra cui la OHSAS 18001.

David Smith, il presidente dell’ISO/PC 283 “Occupational health and safety management systems” (il Project Committee che ha sviluppato il documento) spiega così il ruolo e il valore di questo documento nel panorama normativo mondiale: “Abbiamo uno standard internazionale in tema di salute e sicurezza sul lavoro che si adatta perfettamente ad altre norme quali la ISO 9001, la ISO 14001 e la ISO/IEC 27001 ed è in grado di aiutare le organizzazioni a gestire questo rischio ‘chiave’ come parte dei loro processi aziendali. La ISO 45001 rappresenta un miglioramento significativo rispetto alla OHSAS 18001, che ha già dimostrato come l’approccio basato sul rischio funzioni in tutto il mondo e in tutti i settori di attività.


Servizio erogato da InterCert GmbH.

Contatta i nostri Uffici di Bonn per richiedere un preventivo.

t. +49 228 62 9750-0 - m. info@mtic-group.org